MMD ai 2012-13: Roberto Cavalli

Share Button

Prima della sfilata Roberto Cavalli esce sulla passerella con il suo pastore tedesco, mentre sul catwalk fa bella mostra di sé un pattern tigrato composto da 40.000 fiori, e ciò stabilisce già il tono della collezione.

Sfila l’intero vocabolario stilistico di Cavalli. Abiti che coniugano gli stilemi tipici del designer all’artigianalità che gli è tanto cara. Peccato solo che la perizia richiesta da ciascuna personalizzazione meriti uno sguardo assai più ravvicinato di quanto non consentano le immagini dalla passerella.

Le prime gonne, corte e a palloncino, sono realizzate con le piume e sembrano pellicce; le t-shirt ricamate somigliano a pelle di rettile, ma non lo sono. Il pitone stesso, quando presente, viene dipinto per somigliare al tigrato. La silhouette rimane essenzialmente femminile anche quando spira potente l’aria felina che tende a sovrapporre la propria personalità a quella di chi indossa capi così decisi.

Foto da Style.com

6 Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>