PFW ai 2016-17: Christian Dior

Share Button

pfw-ai-2016-17-dior

Ci sembra di essere tornati ai tempi di Bill Gaytten che raccoglieva una pesante eredità, quando la passerella di Dior, dopo l’esuberante regno di John Galliano, era dominata da una prudente ricerca tra gli archivi, ben lontani dalle vette creative che ci si aspetta dalla maison francese.

È quanto accade anche con la collezione autunno inverno 2016-17, presentata sulle passerelle parigine dal team creativo senza la guida di un direttore artistico dal polso fermo e dalla personalità forte, quale era stato Raf Simons che com’è noto ha di recente lasciato la casa di moda.

A guidare la creazione di questa collezione sono stati Lucie Meier e Serge Ruffieux che hanno puntato su modelli tradizionali leggermente rivisitati in chiave moderna ma senza innovazione né alcuna audacia.

Abbonda il nero, i tagli sono preferibilmente asimmetrici ma al di qua di ogni sperimentazione. Gli abiti talvolta optano per il mix and match, ma anche in questo caso senza osare più che una scollatura insolita, con una sfumatura vintage.

Foto da Style.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply