Il multi-pitone di Chloè

Share Button

Non sono mai stata amante dell’animalier ma nel caso del pitone (o meglio della stampa pitone, ché non me la sento d’aver sulla coscienza qualche serpente) sono stata disposta a scendere a patti. Amo un singolo dettaglio, discreto e quasi nascosto, sistemato abilmente nel look perché faccia capolino con quell’eleganza sobria che riesce ad imbrigliare il rischio di scadere nell’eccesso. A prima vista vi precipita senza dubbio il bauletto di Chloè che vedete in foto ma ad una seconda occhiata sono pronta a cambiare idea.

Le tre fasce diverse ma accomunate dal comune denominatore immediatamente evidente – in tutti e tre i casi si tratta di serpente, con pattern e colori diversi – paiono sulle prime competere per conquistare la supremazia ma tutto si riduce ad una sensazione di movimento che aggiunge valore anziché sottrarne alla borsa. Le forme classiche del bauletto mantengono in primo piano il decor, senza distrarre l’attenzione portandola su altri dettagli, costrutti o decorativi che siano. Che ne dite?

Via Pursepage

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>