Anastasia Radevich

Share Button

La più semplice e lineare delle décolleté rappresenta la base ideale per variazioni su tema a firma di Anastasia Radevich che personalizza in maniera visionaria e molto personale la calzatura più classica.

Ne risulta un paio di scarpe indubbiamente difficili da interpretare, che anzi probabilmente suscitano persino qualche moto di disgusto per la loro apparenza post-industriale, che in qualche tratto fa persino pensare a materiali di risulta.

Resta però un esperimento interessante, non tanto per le scelte cromatiche e le concrezioni sulla tomaia, che pure rappresentano una parte essenziale del decor della scarpa, quanto per l’ideazione del tacco. Ricorda le stalattiti oppure dei piloni di metallo arrugginiti. Idem per il platform. A voi e alla vostra fantasia lasciamo altre possibili suggestioni determinate da queste scarpe.

17 Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

3