La girl della Factory

Share Button

EdieSedgwick.jpg

Fu la musa del re del pop Andy Warhol, un’ereditiera dalla personalità turbolenta e carismatica, la party girl più hot della New York anni 60 che al confronto Paris Hilton ci appare più simile ad una donnina timorata di Dio. Edie Sedgwick, la first Lady della Factory, morta di overdose all’età di soli 28 anni, torna a far parlare di sé nel film tributo Factory girl di George Hickenlooper interpretata da una Sienna Miller che sembra fatta ad immagine e somiglianza dell’icona delle avanguardie sixties.

Fisico snello di sapore androgino, occhi profondi e scuri, “grandi come tazzine da caffè” esaltati da ciglia finte corpose. Un make up che non mancherà di influenzare le tendenze future con l’aiuto di mascara volumizzanti, posticci e eyeliner effetto smooky eyes in contrasto con pelli avorio e labbra illuminate da un velo di gloss trasparente. Il look? Immancabili i caldi cappotti a macchia di leopardo, i collant neri e i mini dress, gli ankle boot e gli occhiali macro da diva. Quanto ai capelli, i coiffeur si armino di forbici e di animo vintage: il taglio rivoluzionario alla Vidal Sassoon non è mai passato di moda, ma adesso più che mai torna in voga con giochi di volumi e asimmetrie di impianto geometrico.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply