Zara e Mango: il Low Cost si ispira alle Griffe

Share Button

Un modello Yves Saint Laurent e, a destra, una gonna di Zara

La filosofia delle catene di abbigliamento low cost è trarre ispirazione dai capi proposti sulle passerelle internazionali e proporli alla massa di consumatori che, pur non disponendo di budget tali da permettersi shopping tra le boutique griffate, ne apprezza i modelli e ne capta le tendenze.

Per questo Zara e Mango, sono l’ancora di salvezza delle fashioniste, che ammaliate dai trend dei defilè, trovano in queste catene una valida alternativa cheap all’inevitabile dilapidamento dei risparmi. Ecco un esempio di come si possa spender poco e ottenere il massimo risultato: A sinistra il catwalk spring/summer 2007 di Yves Saint Laurent, a destra una gonna a quadri proposta per la primavera da Zara per soli 49.90 €.

Qui, invece, minidress d’ispirazione anni 60 Versace e a sinistra un clone by Mango da 49,90 €. Non vanteranno tessuti e rifiniture degne di una maison a cinque stelle, ma per sedare la voglia di shopping, non sono male.

Foto da: DevilWearsZara

1 Comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply