Anya Hindmarch è una copiona?

Share Button

Stop using plastic bag

Rivedendo qualche puntata clou delle vecchie stagioni di Sex and the City in vista dell’ormai prossima uscita del film non credevo ai miei occhi vedendo una shopping bag portata sotto braccio da Miranda che esibiva uno slogan pericolosamente simile a quello vantato dalla borsa culto di Anya Hindmarch: stop using plastic bags.

D’accordo, non è proprio una novità l’invito a riutilizzare i sacchetti di plastica in nome dell’ecologia e a scegliere sporte di cotone e tessuto naturali per ribadire la propria posizione eco solidale. Ma una tale spudorata operazione di marketing mascherata da brillante idea originale una reazione la provoca: che sia divertita o disillusa, di sdegno o di incredulità è secondario.

La puntata in questione è del 2002. La borsa di cotone più desiderata del mondo di un paio di anni fa. Riconosciamo alla designer il merito di aver riproposto nel modo più furbo un’idea per nulla nuova. Il packaging, è proprio vero, può fare miracoli.

I’m not a plastic bag

1 Comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply