Il Congo incontra l’Europa a Londra

Share Button

La lista era farcita di nomi noti del mondo fashion, da Miuccia Prada ad Alexander McQueen. L’inaugurazione è stata un successo. Eppure non convince il progetto Double Club firmato Prada, che attraverso la Fondazione omonima ha finanziato l’allestimento del locale londinese che ospita installazioni artistiche congolesi con commistioni contemporanee.

Il club, suddiviso in tre parti fisiche (bar, ristorante e dancefloor) e due ideali (una londinese ed europea e l’altra africana), è stato ideato dall’artista tedesco Carsten Höller ispirato a quello che in cucina si chiamerebbe semplicemente fusion ma che nel mondo dell’arte diventa quasi sempre un più altisonante anche se spesso pericolosamente vacuo progetto artistico.


A giudicare dalle foto somiglia ad un baretto della periferia americana senza una precisa identità per volerne avere molte. Probabilmente dal vivo il risultato sarà diverso e parte del merito si potrà forse attribuire alla cucina o alla capacità di diventare polo d’attrazione per l’organizzazione di eventi artistici e non solo. Se vi trovate in zona, è al numero 7 di Torrens Street.

Via Vogue UK

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply