Gli abiti si vendono solo con le emozioni: Max Azria non rinuncia al fashion show

Share Button

Max Azria

La recessione colpisce anche la moda, nonostante sembri tutto il contrario a giudicare dalle lunghe file fuori dai monomarca più griffati del mondo nelle capitali, dove la caccia al regalo prosegue indisturbata da qualunque inane discussione su crisi economiche su cui nessuno scommetterebbe, considerando le spese pazze di questi giorni.

Eppure molti stilisti hanno dovuto cancellare le proprie esibizioni durante le prossime presentazioni delle collezioni a New York. Non Max Azria, che in un’intervista al Wall Street Journal online precisa non senza un pizzico di snobismo ma con molto senso pratico che “the show must go on”.

Tutti i marchi – BCBG, Max Azria ed Herve Leger – saranno presentati regolarmente a New York durante la settimana della moda perché, spiega lo stilista, “lo show in passerella rimane una parte essenziale della promozione e della vendita del brand e degli abiti” perché solo “un’emozione è in grado di indurre il consumatore a comprare”. Romantico, a prima vista. In verità è invece un ragionamento piuttosto economico. E tuttavia qualche impatto la crisi l’ha portato anche in casa Azria: i tre show diventeranno un solo grande evento.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply