La prossima collezione YSL sarà unisex

Share Button

Ysl-unisexLa notizia, a ben guardare, non dovrebbe suscitare particolare scalpore, visto che si sta parlando della maison che ha portato, per prima nella storia, un tocco di raffinata androginia nell’abbigliamento femminile con la rivisitazione del tuxedo e con la giacca sahariana. Questo, peraltro, negli anni ’60, quando le ragazze ancora si sedevano di sbieco sulla Vespa. Cio nonostante, l’annuncio che il direttore creativo Stefano Pilati presenterà a febbraio la prima collezione Yves Saint-Laurent unisex lascia straniti. Perché di collezioni unisex se ne sono già viste, ma non certo da parte di un marchio così istituzionalizzato. I puristi della moda arricceranno il naso, ma forse è il caso di dare a Pilati il beneficio del dubbio: potrebbe trattarsi di una sperimentazione interessante, che si basa sull’estremizzazione di una tendenza stilistica da sempre nel DNA della maison parigina.

Da non sottovalutare, inoltre, il peso che la crisi economica mondiale potrebbe aver avuto su questa scelta. Ma la storia ci insegna che è proprio dalla gestione delle crisi che vengono fuori le idee più geniali…dunque in bocca al lupo! Intanto due giornalisti del londinese Times , un uomo e una donna, hanno già avuto la possibilità di provare alcuni capi della collezione e di farci un “giro di prova”, con risultati, a detta loro, di manifesto stupore da parte dei passanti, che si voltavano al loro passaggio. Sarà stato per la precisione del taglio sartoriale o per il curioso effetto Cric&Croc?

Via | FashionIndie

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply