New York Fashion Week Primavera Estate 2010: Marc Jacobs

Share Button

marc jacobs new york fashion week 2009

La sua sfilata è stata onorata dalla presenza della regina della moda Anna Wintour e tanto basterebbe a mettere in soggezione il più sfacciato dei creativi. Marc Jacobs però di certe sottigliezze non si cura e tira dritto per la sua strada alternando collezioni decisamente deludenti a esplosioni di creatività che lasciano di stucco persino gli addetti ai lavori.

marc jacobs new york fashion week 2009

Già il make-up ha attirato la curiosità: un po’ da geisha e un po’ da mascherina, a metà strada da Pierrot e Arlecchino. La collezione pare rispecchiare questo concept alternando sprazzi di colore – specialmente declinati a rombi con ovvi riferimento arlecchineschi – e lunghe tuniche in tinte neutre appena movimentate da ruches che corrono lungo le cuciture.

marc jacobs new york fashion week 2009

Non è finita: l’immaginario dello stilista ha attinto anche al repertorio orientale scegliendo le linee fluide ma precise dei kimono da decostruire e rivisitare in chiave contemporanea e nel contempo ha reinterpretato movimenti da vicino Oriente, con i pantaloni alla Aladino, per passare al più ostentato Occidente, con spunti provenienti dritti da Broadway. Un meltin’ pot a prima vista disorganico ma tanto ben costruito da convincere la Wintour: addirittura sorrideva.

anna wintour marc jacobs

Foto da Style.com

3 Comments

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply