Postcards di Prada e il racconto multimediale

Share Button

Prada Postcards Santa Monica Montauk

La Postcards collection di occhiali da sole dedicati alle località di vacanza delle città più modaiole del mondo riserva ancora qualche sorpresa. Dopo le prime anticipazioni arrivano le immagini della campagna pubblicitaria con una sorpresa multimediale disponibile sul sito di Prada.

Il racconto non è più affidato alle sole fotografie e alle suggestioni cromatiche, ma anche ai suoni di una voce che racconta le emozioni di ciascuna località legate alla città simbolo della moda che più le si avvicina. Biarritz completa Parigi, Forte dei Marmi è una propaggine milanese, come Santa Monica lo è per Los Angeles e Cornwall per Londra; Setubal rappresenta l’anima sul mare di Lisbona e Manhattan allontana la bolgia metropolitana a Montauk.

Prada Postcards Cornwall Forte dei Marmi

Acquistano nuovi significati le scelte dei colori per montature e lenti, selezionati in accordo con le suggestioni dei luoghi e di conseguenza accordati anche alle foto scelte per rappresentarli, modificate con pennellate di colore hi-tech.

La forma è quella dell’audioracconto illustrato in nove lingue diverse. La campagna pubblicitaria firmata da Steven Meisel con Raza Zukauskaite sarà il supporto visivo del racconto disponibile sul sito di Prada. Le musiche sono di Frederic Sanchez, il testo racconta…


C’era il mio amore della Riviera
che mi scrutava da sopra gli occhiali scuri.
Uno sguardo infantile e trasognato, insidioso e intenzionale.
Una femmina dall’aria spavalda. Timida ma audace.
Parlava di questo e di quello.
E io, ascoltando a metà, mi perdevo guardando…
Eravamo al mare
L’acqua del colore di una bottiglia torbida.
Forse Forte dei Marmi o Montauk,
Biarritz o Setùbal.
Sotto le scogliere della Cornovaglia o
Allungati sulla sabbia del Pacifico infinito che lambisce Santa Monica…
Una cartolina sbiadita, la mia sacra reliquia.
Inchiostro color lavanda e la sua mano sinuosa:
Vorrei fossimo qui..

Via Fashion Copious

Video da Grazia Daily

2 Comments

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply