Trend alert: il corsetto

Share Button

Olivia Palermo

È inevitabile l’associazione con epoche diverse o ambienti e occasioni per indossare il corsetto lontani dalle nostre abitudini, ma adesso come raramente era accaduto prima – eccetto che per Jan Paul Gaultier che lo metterebbe addosso a chiunque – il corsetto spezza le barriere che lo relegano nell’ambito della lingerie salvo che per rare occasioni e diventa un capo quotidiano, del tutto sfruttabile anche in città e in pieno giorno. Almeno secondo il suggerimento di Olivia Palermo che ne porta uno sopra un abito.
Maya Hansen

Non possono mancare le bizzarrie e le derive stilistiche che esagerano l’idea del corsetto rendendolo quasi opera d’arte, impossibile da interpretare se non a Carnevale e in poche altre circostanze, sempre che siano condite da quintali di ironia. Come non pensare ai prediletti da Dita von Teese e non sorridere di fronte alle creazioni un po’ estreme di Maya Hansen?

Dolce e Gabbana, tra gli altri, sono gli stilisti che meglio hanno saputo interpretarne lo spirito lasciando intatta la carica di sensualità che comporta un simile capo ma rendendolo adatto anche ad occasioni che di piccante non lasciano presagire nulla.

Farà furore la loro versione in denim vista sul catwalk della linea D&G ma anche le varianti stampate della prima linea hanno, benché non sempre facili da portare, le carte in regola per conquistare chi voglia avventurarsi nell’accogliere la tendenza sfuggendo (ma senza del tutto accantonarlo) l’esplicito effetto reggiseno.

Corsetti estate 2010

Via Trendencias

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply