Gli abiti da sposa delle principesse

Share Button

Si parla tanto del matrimonio reale ormai alle porte, fissato al 29 Aprile e che stuzzica la nostra curiosità specialmente per il riserbo mantenuto intorno all’abito nuziale – si vocifera che siano ben tre al momento gli abiti tra cui Kate Middleton sceglierà – e inevitabilmente tornano alla memoria i matrimoni dal sangue blu del passato più o meno recente. Vi proponiamo una serie di abiti indossati dalle principesse di tutta Europa, a partire da quello di Diana che sposò Carlo nel 1981 indossando una creazione di Elizabeth e David Emanuel, con 25 metri di seta e taffetà, 19 metri di tulle, 137 metri di velo e 10.000 perle.

Indimenticabile fu anche il matrimonio dell’indimenticata Grace Kelly che sposò Ranieri di Monaco nel 1956. Indossava un abito disegnato dalla stilista americana Helen Rose con gonna ampia, velo ricamato e preziosi intarsi. Incredibilmente il modello è ancora attualissimo, non trovate?

La figlia Carolina di Monaco indossò invece un abito firmato da Marc Bohan per Dior per il suo matrimonio con Philippe Junot, dallo spirito più moderno pur rimanendo nell’alveo di una lunga tradizione. Lo stilista francese infatti fu il preferito da molte celebrità, non solo coronate. Era un abito con velo corto e decorazioni floreali.

Per le nozze spagnole della principessa Letizia invece è stata la mano di Manuel Pertegaz a disegnare il vestito per la cerimonia che si è tenuta nel 2004. Giorno di pioggia, quello, rischiarato dal sole della bellezza della sposa con corpetto a corolla e motivi floreali e araldici.

Fu invece Par Engsheden a ricevere il compito di disegnare e realizzare l’abito da sposa della principessa Vittoria di Svezia, che portò all’altare un vestito liscio e semplice, privo di ornamenti, ma realizzato in prezioso tessuto di seta color crema rifinito solo da bottoncini foderati. In questo modo rimase al centro della scena il lunghissimo strascico di cinque metri.

Dell’abito di Mary Donaldson di Danimarca si occupò Uffe Frank, discepolo del nostro Giorgio Armani. Realizzato in seta color perla, con maniche a tre quarti dal taglio medievale e spalle leggermente scoperte: magnifico.

A Valentino invece va il merito di aver disegnato l’abito di Maxima Zorreguieta, principessa d’Olanda. Collo tondo, manica ampia, le uniche applicazioni sulla gonna, con inserti laterali, e per il resto liscio e sobrio, con strascico e velo confezionato a mano in tulle di seta con fiori artigianali e una tiara di diamanti.

E le infante di Spagna? Petro Valeverde ha disegnato l’abito di Elena, mentre di quello di Cristina s’è incaricato Lorenzo Caprile.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply