MMD p/e 2012: Fendi

Share Button

Da Fendi va in scena l’alternativa all’idea di donna fatta di sole apparenze, spesso scomposta, con una scarsa considerazione del proprio valore oltre l’aspetto fisico che sembra la società voglia propugnarci suscitando ora polemiche, ora supina accettazione con adeguamento al ribasso della nostra femminilità. Qui la donna cui ci si ispira è Rita Levi Montalcini: seria, pratica, accademica, colta, sfaccettata nella sua femminilità che non si riduce ad un corpo, ma è un corpo dotato di cervello, cuore e stile.

Karl Lagerfeld e Silvia Venturini Fendi hano fatto sapere di aver immaginato la donna Fendi come donna profondamente italiana, tra Monica Vitti, la Montalcini e certi ritratti femminili cinematografici di Michelangelo Antonioni. Irresistibile, dunque. Con spessore ma non priva di sex appeal. La collezione punta l’accento sul daywear, gioca con spunti in bilico tra maschile e femminile, propone un abbigliamento pratico ma elegante alla donna in carriera, alla studiosa, all’imprenditrice, alla donna impegnata.

Foto da Style.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply