Claudia Schiffer p/e 2012

Share Button

Dopo il successo della collezione invernale costituita da maximaglie, cardigan e abiti dalle forme morbide e cocoon in soffice lana, Claudia Schiffer presenta la sua nuova linea dedicata alla primavera-estate, ancora una volta fondata sulla scelta del knitwear e disponibile su Net-a-Porter. Per l’occasione ha rilasciato un’intervista ad Harper’s Bazaar a cui ha confessato cosa l’ha ispirata, e quali sono i suoi materiali prediletti, definendo la donna ideale cui si rivolge la sua interpretazione della moda.

Spiega di aver imparato, lavorando su una linea personale, ad essere prima di tutto fedele a se stessa, concentrandosi su ciò che in prima persona sceglie e preferisce quando seleziona cosa acquistare e indossare. È la maglieria e in particolare quella in cashmere il suo focus, ragion per cui è stato del tutto naturale procedere su questa via, già intrapresa con la precedente collezione, presentata da un fascinoso video che certo ricorderete.

La priorità creando una linea per una donna pratica e dinamica è quella di vestirsi per sentirsi a proprio agio nei propri panni. Si domanda sempre, quando disegna, se lei per prima metterebbe quel capo. Per ispirarsi ha guardato le fotografie dell’intramontabile Jane Birkin degli anni Sessanta e quel mood si riconosce attraverso la collezione finita. I prezzi? Altissimi, con 295 euro per il bikini crochet e una media di 600 euro per gli abiti.

8 Comments

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply