PFW ai 2012-13: Dior

Share Button

Nessuno ha dubbi tra i partecipanti alla sfilata di Christian Dior per l’autunno-inverno 2012-13, serpeggia un disagio sin da quando John Galliano ha lasciato, suo malgrado, la maison. La direzione artistica è una questione che va risolta e ormai da molti mesi si rincorrono voci e pettegolezzi sul nome che dovrebbe riprendere le redini della casa di moda e riportarla agli antichi splendori. Sfila in passerella una collezione tiepida.

Parziale giustificazione può essere il tema della linea scelto da Bill Gaytten, che è “soft modernity” secondo le note del programma, tra evocazioni del passato di casa Dior e il focus posto sul punto vita. Il classico rivisitato ancora e ancora, ma quasi stancamente, senza raggiungere altezze degne di essere ricordate. Sarà nostalgia per la spettacolarizzazione a volte estrema degli ultimi anni? O c’è qualcosa che stona in questa perfetta armonia che è sempre identica a se stessa e sembra artificiosa?

Foto da Style.com

5 Comments

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply