Abiti tossici: Burberry dice no

Share Button

greenpeace-detox

Novità e buoni propositi da parte delle maison che in seguito alla denuncia di Greenpeace hanno dimostrato sensibilità e attenzione verso le richieste del cliente. È un peccato che si debba chiedere a gran voce qualcosa che dovrebbe essere garantito, il diritto alla salute, ma se non altro possiamo gioire dei primi risultati. Burberry si è schierata in prima linea nel bando alle sostanze tossiche nei tessuti.

La notizia circola da tempo e in varie occasioni si era parlato di quanto potessero essere rischiose alcune sostanze chimiche utilizzate nell’industria tessile ma solo un rapporto di Greenpeace Asia di qualche giorno fa ha portato alla ribalta la questione provocando varie reazioni.

Burberry ha già preso posizione seguendo l’esempio di alcune maison d’alta moda che si erano già impegnate in precedenza a rinunciare alle sostanze pericolose. A partire dal gennaio 2020 tutti i capi prodotti dalla casa di moda britannica saranno toxic free.

1 Comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply