PFW ai 2015: Christian Dior

Share Button

Dior autunno 2015

Raf Simons parla dell’essenza della nuova sfilata di Dior spiegando di aver voluto rappresentare una donna più sensuale, libera, dark, anche un po’ animalesca. Un’immagine che si allontana un po’ dalle precedenti collezioni piene di fiori. Qui a dominare è un mood molto meno romantico, decisamente più aggressivo.

In un certo senso i capi appaiono più commerciali, più semplici da interpretare da una donna comune, e ammettiamo che ci manca un po’ il piglio più sperimentalista e un po’ sopra le righe che ha caratterizzato la maison delle ultime stagioni.

È segno di una maggiore confidenza dello stilista con i codici della maison? Il peso dell’eredità di Galliano si è un po’ attenuato? Forse. Dal canto nostro apprezziamo alcune parti della collezione mentre ne troviamo scialbe altre. Ciò che più ci piace è l’uso della stampa animalier che Dior in persona aveva introdotto nel 1947 e che Simons reinterpreta in chiave psichedelica.

Foto da Style.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply