John Galliano: “Ho cambiato vita”

Share Button

john-galliano-cambio-vita

John Galliano era il re degli stilisti che governava con polso fermo ed estro invidiabile niente meno che la maison Dior, finché non incorse nell’ostracismo della moda per uno scandalo che lo vide accusato di razzismo.

La caduta è più rovinosa se avviene da grandi altezze e indubbiamente lo stilista osannato in tutto il mondo per la sua creatività esplosiva e originale è caduto da un’altezza notevole. In basso, molto in basso, tanto da essere scomparso dalla scena della moda per alcuni anni, che nella moda equivalgono ad ere intere.

Di recente è tornato alla ribalta disegnando le nuove collezioni di Maison Margiela di cui è diventato direttore creativo e ha raccontato in un’intervista a Chi la faticosa strada che lo ha condotto di nuovo in cima.

La causa contro Dior che lo licenziò in tronco dopo l’episodio di razzismo è ancora in corso, si attende l’appello per il 2017. Intanto Galliano ha ricominciato a lavorare, si è detto pentito e cambiato.

“Prima della caduta per me il lavoro veniva davanti a tutto, anche alla salute e questo è da pazzi. Il processo creativo è divorante, ed è qualcosa che ho in me, uno dei molti difetti di carattere che devo tenere sotto controllo […] Il culmine di anni di abuso di alcol e droga, aggravati dalla pressione di dover creare. Ora, gli unici spacciatori che frequento sono quelli di abiti vintage.”

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply