Bottega Veneta racconta Ralph Gibson

Share Button

bottega-veneta-ralph-gibson-01

È firmata da Bottega Veneta la nuova mostra di ritratti firmati dall’artista Ralph Gibson e ospitati presso la boutique di Amburgo della maison. Un evento inconsueto ma da non perdere se nel corso delle vostre fughe d’autunno o per le vacanze di fine anno vi troverete nella città tedesca.

La mostra è stata allestita con la collaborazione del magazine ICON e raccoglie una serie di ritratti in bianco e nero che raccontano la storia di 13 espatriati tedeschi, tra designer e architetti, curatori d’arte e artisti. Un destino che è condiviso anche da Tomas Maier, direttore creativo della maison, amante di arte e architettura, di origini tedesche ma trapiantato in America.

“Apprezzo l’understatement drammatico di Ralph Gibson, mi sembra che abbiamo un linguaggio in comune. Ha uno stile grafico assolutamente unico, tanto inconfondibile quanto influente.”

Così Maier ha commentato il lavoro fotografico del’artista ospite della boutique tedesca del marchio che dirige e che ha già dimostrato il suo interesse per l’arte. D’altronde lo stesso designer è un collezionista di fotografia e Gibson ha contribuito a far nascere questa passione. Il fotografo americano dal canto suo commenta:

“È sempre un piacere lavorare con la maison e Tomas Maier. È un viaggio creativo nel loro profondo senso dell’estetica e dell’equilibrio. Fare parte di questo progetto con Bottega Veneta e ICON mi ha offerto l’opportunità di esplorare ulteriormente il mondo dei ritratti in bianco e nero, attribuendo un’anima emblematica a personaggi che in qualche modo rispecchiano la filosofia della casa di moda.”

1 Comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply