Haute Couture primavera 2017: Christian Dior

Share Button

Ecco la prova regina, la prima collezione di Haute Couture che Maria Grazia Chiuri disegna per la maison Dior che è giunta da poco a dirigere. Le precedenti linee di pret-a-porter avevano già convinto, qui si definisce con maggiore chiarezza la direzione che la stilista intende dare alla casa di moda francese.

La linea è stata presentata nei giardini del Musée Rodin a Parigi: le modelle a passeggiare sul prato, i vialetti dedicati al pubblico, le siepi a fare da quinte e scenografie. La stilista, ha detto prima della sfilata, voleva mantenere la dimensione di sogno ma rendere il più possibile portabile anche un capo di couture.

Una visione diametralmente opposta a quella, che pure abbiamo adorato per anni, portata avanti da John Galliano che invece puntava sullo spettacolo prima ancora che sulla funzione. Sono stili diversi ma ambedue adatti a raccontare lo spirito di casa Dior.

La Chiuri ne coglie l’aspetto più delicato e virginale, le sue donne sono ninfe dei boschi e delle fonti che avanzano leggiadre in abiti impalpabili dalle gonne ampie di molti veli, con corsetti a stringere la vita, un tocco lingerie qua e là, un rimando alla grazia di una ballerina.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply