Bring it, la nuova raccolta di abiti usati di Hm

Share Button

Riparte la campagna di raccolta di abiti smessi: HM rilancia “Bring it – Portali da noi” che già da anni raccoglie e ricicla abiti usati per farne nuove fibre, nuovi abiti oppure energia. L’idea risale al 2013 e da allora sono state raccolte oltre 40 mila tonnellate di capi destinati ad una nuova vita ma l’obiettivo è ancora più ambizioso: raggiungere le 25 mila tonnellate l’anno entro il 2020.

Come funziona? Il meccanismo è quello di sempre. Portate in qualunque negozio della catena HM, in qualunque giorno dell’anno, capi, accessori, tessili in generale di qualunque marca e in qualunque stato. Vanno bene anche calzini spaiati, capi bucati o irrimediabilmente usurati.

I pezzi ancora in buono stato e riutilizzabili verranno ridistribuiti attraverso i canali dell’abbigliamento di seconda mano, tutti gli altri saranno riciclati per trarne filati da riutilizzare sia nella produzione di nuovi capi – per esempio le linee Conscious del marchio – sia per produrre pannelli isolanti per auto ed edilizia o ancora, più semplicemente, energia.

La moda ormai da tempo punta sempre più spesso su un approccio etico, sostenibile e rispettoso del mondo, sia rivedendo le politiche di produzione e i materiali utilizzati, sia sfruttando le sfide e le opportunità del recycling. HM è stato sin da subito in prima linea.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply