MMD pe 2018: Alberta Ferretti

Share Button

La femminilità leggiadra ed essenziale è sempre di scena quando sul catwalk passeggiano le modelle di Alberta Ferretti. La nuova linea primavera estate 2018 si apre con una sequenza di costumi interi completamente neri, differenziati solo dai dettagli, per sfociare poi in una luminosa teoria di abiti impalpabili in tinte sorbetto.

Impossibile non innamorarsi di una collezione che stagione dopo stagione ribadisce i punti cardine dell’estetica di casa Ferretti ma sa anche rinnovarsi ed essere in linea con tutti i trend del momento. La stilista ha spiegato di aver voluto puntare sull’essenziale, riducendo ruches e decorazioni per riservarli solo a pochi capi.

C’è anche un certo sguardo al passato, non come nostalgico volgersi indietro per rifiutare il presente ma come riflessione sulle radici per meditare sul presente. Così ci si reinventa, così si trovano nuove soluzioni non solo stilistiche ma anche culturali ed emotive per vivere nel mondo che la moda interpreta, di cui è specchio.

E se fosse un ritorno alla semplicità, quello che ci serve? Sembra essere questa la risposta di Alberta che punta su abiti dalla linea minimale e non rinuncia né allo chiffon né alle ruches ma con una decisa virata verso la semplificazione.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply