LV Time Capsule, la mostra è un viaggio

Share Button

Ha già toccato Hong Kong, Bangkok e Berlino e ora approda a Singapore la mostra di Louis Vuitton intitolata LV Time Capsule. È proprio quello che promette di essere, un viaggio – elemento cruciale del dna della maison – ma anche un viaggio nel tempo.

È il racconto del lungo viaggio della maison che è iniziato nel lontano 1854 con la creazione dei primi bauli da viaggio di lusso in Francia per raggiungere ogni angolo del mondo oggi, nel 2017, con una mostra che ripercorre tutte le tappe fondamentali di questa avventura.

Una delle sale della mostra, intitolata Louis Vuitton and The Arts, è dedicata alle molte collaborazioni artistiche che la maison ha stretto nel corso degli anni con moltissimi esponendi dell’arte internazionale.

Non manca neanche Supreme, l’ultimo sodalizio di quest’anno, ma c’è posto per la linea Graffiti di Stephen Sprouse, le serie Cherry Blossom, Multicolore e Monogramouflage di Takashi Murakami, la collezione Monogram Watercolour di Richard Prince e ancora le capsule collection firmate da Yayoi Kusama e Jeff Koons.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply