Haute Couture pe 2018: Dior

Share Button

Sulla passerella di Dior per l’Haute Couture pe 2018 abbiamo visto modelle indossare parole tatuate al posto dei gioielli. Sono in perfetto accordo con questo mood anche i capi della collezione, ispirati al femminismo che abbiamo già visto sulle t-shirt della linea pret-a-porter.

L’ispirazione viene da Leonor Fini, una delle artiste d’avanguardia che Christian Dior scelse di espore nella galleria per cui lavorava prima di diventare uno stilista. L’artista ha catturato l’attenzione di Maria Grazia Chiuri per la capacità di creare un’identità forte usandola per veicolare un messaggio.

Il surrealismo parla di sogni e di inconscio e spesso anche di corpo femminile, dice la stilista, che poi è proprio quello che interessa alla moda. Ecco dunque tutti questi elementi fondersi insieme sull’ultima passerella di alta moda di casa Dior.

Prevalgono il bianco e nero, il simbolismo surrealista, costruzioni effetto gabbia, optical, maschere. Un richiamo continuo, anche se obliquo, alle difficoltà di un mondo che tramite i sogni dovremmo trovare la forza di cambiare, scardinare e reinventare.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply