Haute Couture pe 2018: Giambattista Valli

Share Button

Le sfilate di Haute Couture ci catapultano in un mondo fiabesco che ci fornisce una distrazione dal mondo in folle corsa verso la distruzione nel quale viviamo. Quest’anno non abbiamo visto sul catwalk collezioni politicamente schierate, almeno non sulle passerelle dell’alta moda che invece hanno scelto di rifugiarsi nel sogno.

Lo ha fatto anche Giambattista Valli che ha proposto la sua ultima linea couture pe 2018 con un approccio sempre femminile e ricercato e una cura minuziosa per l’elemento decorativo affidato alle sapienti mani di eccellenti artigiani.

Nel magnifico scenario del Petit Palais è dunque andata in scena una splendida collezione da sera, con qualche orlo corto ma una prevalenza decisa di abiti lunghi. In qualche caso l’associazione con antiche dee è immediata, in altri casi pensiamo alle serate di gala del jet-set internazionale o ad un tappeto rosso prestigioso.

I tagli sono sempre scultorei, anche quando optano per volumi e linee fluide. I tessuti sono leggiadri e impalpabili ma i pizzi, in particolare, si prestano a lavorazioni tridimensionali molto, molto preziose.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply