Balmain ai 2018-19

Share Button

Sulla passerella di Balmain per l’autunno inverno 2018-19 non abbiamo occhi che per i materiali, almeno sulle prime. I modelli e i tagli recuperano spunti anni Novanta ma l’accento è posto sulla deriva sci-fi data dai tessuti, per l’appunto.

Pvc olografico, finiture iridescenti, plissé ad effetto neon, paillettes multicolore e ancora tulle, pelle, denim variamente lavorati per servire da supporto alla ricerca basilare sulla materia che si piega alle esigenze dello stilista.

Olivier Rousteing ha immaginato la sua collezione ambientata nell’anno 2050 e la passerella come un viaggio nel tempo alla ricerca di un destino che non si è ancora compiuto ma che si prefigura fosco, come su molti altri catwalk.

L’influenza della situazione politica e sociale attuale è molto forte su queste ultime sfilate e il viaggio nel tempo è al tempo stesso rifugio fuga ma anche un punto di vista esterno da cui avviare una riflessione sul momento presente.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply