MFW pe 2019: Salvatore Ferragamo

Share Button

Siamo sicuri che Paul Andrew si aggiri per il museo Ferragamo a Firenze come un bambino in un parco divertimenti e come direttore creativo della maison sa come attingere all’archivio storico, sa come attualizzarlo e mantenere la tradizione aggiungendo un tocco ultra-contemporaneo.

La nuova collezione punta molto sul tono classico, si ispira agli anni Trenta e Quaranta ma si serve di una silhouette fluida, morbida, in alcuni casi anche oversize. Per quanto riguarda i pantaloni i riferimenti sono maschili.

La palette si fonda prevalentemente sui toni del khaki ma c’è posto per qualche tinta viva come l’arancio, l’ottanio, il rosa acceso, il viola elettrico. Le scarpe recuperano il celebre platform e lo rivisitano in chiave nuova.

Il passato torna a vivere su questa passerella che punta sui tessuti di qualità e i tagli accurati mentre sceglie di rendere più essenziale la palette e più pratici i capi, destinati idealmente ad una donna che lavora e viaggia.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply