PFW ai 2019-20: Lanvin

Share Button

Bruno Sialelli conquista il trono di casa Lanvin diventando il nuovo direttore creativo della maison che da svariate stagioni ci faceva rimpiangere il buon vecchio Alber Elbaz. La nuova linea autunno inverno 2019-20 della maison ricomincia da zero.

La collezione del debutto presenta un buffet di idee disparate che riprendono alcuni dettagli tipici della maison e ne introducono di nuovi. Ci sono le giacche di lana da marinaio con enormi revers smerlati, le cravatte di pelle, i kilt trasformati in chiave nuova, poncho inaspettati, foulard con stampe ispirate agli antichi manoscritti. E molto altro ancora.

Il logo classico è stato recuperato e utilizzato come stampa su gonne e pantaloni. Si abbonda con le asimmetrie e le sovrapposizioni così come con le ibridazioni, come quando il foulard di seta diventa una gonna o un abito.

Qua e là si notano alcuni capi inter-genere che vanno bene sia per lui che per lei, e in maniera voluta come avviene su molte altre passerelle contemporanee. Quel che resta certo che è la linea va rimessa a fuoco ma la carne sul fuoco c’è e ci sembra buona.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply