Dior Resort 2020 sfila a Marrakech ed è come un sogno

Share Button

L’appuntamento di Dior per presentare la linea Resort 2020 quest’anno era a Marrakech dove è andata in scena la sfilata da sogno. Maria Grazia Chiuri ha scelto la città marocchina per la nuova tappa di uun percorso che la maison ha intrapreso ambientando in giro per il mondo le sue collezioni dedicate al viaggio.

Non è l’unica casa di moda a cambiare location per raccontare la collezione Resort, lo fanno da anni anche Moschino, Chanel e Louis Vuitton, tra le altre. La sfilata di Dior però ha attirato tutta l’attenzione. Per un’ottima ragione: un setting fiabesco.

Il titolo della linea è un hashtag che racconta lo spirito stesso della collezione, #commonground. La cultura marocchina è non solo sfondo ma anche ispirazione per i capi della linea che sono caratterizzati da un deciso tocco esotico intrecciato strettamente agli stilemi chiave della maison francese.

Su una passerella di stuoie intrecciate hanno sfilato abiti lunghi, caftani e tuniche declinati però in tessuto wax. C’è anche lo zampino di Pathé Ouédraogo, designer africano che ha dedicato una camicia a Nelson Mandela. La tradizionale giacca Bar di Dior invece è stata rivisitata da Mickalene Thomas e Grace Wales Bonner. La voce di Diana Ross ha chiuso lo show.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply