PFW pe 2020: Balenciaga

Share Button

Al monocolore – spesso strong ma più spesso nero totale – si accosta qualche stampa astratta o la presenza dei pois ma a colpire come sempre delle collezioni Balenciaga è la struttura dei capi. Tagli e volumi imboccano ancora una volta la via architettonica cara già a Cristobal.

Demna Gvasalia ha messo sin da subito del suo nelle collezioni della maison che è stato chiamato a dirigere con grande successo ma la tradizione non l’ha mai rinnegata, anzi ha saputo esaltarla traghettandola nella contemporaneità.

L’idea per questa collezione? Un ideale “parlamento” nel quale siedono delegati (uomini e donne) in austeri completi con giacca rigorosa ma anche abiti super-strutturati che, spiega lo stilista, nascono per vestire le donne politiche che devono affrontare una sfida in più rispetto agli uomini e feroci critiche sulle proprie scelte di stile.

Sono abiti che stanno bene a tutte le fisicità, aggiunge Gvasalia. Di sicuro però ci vuole un gran carattere per sostenere certi vestiti dalle spalle tanto accentuate, dal piglio quasi militare e dalla costruzione che si oserebbe dire ingegneristica.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply