PFW pe 2020: Hermès

Share Button

La palette di Hermès per la primavera estate 2020 è del tutto essenziale eppure mai piatta perché i toni della terra nelle loro molte sfumature movimentano la sfilata aggiungendo ai beige molto bianco, tanto nero, qualche tocco più vivace tra verdi e ocra e ancora sfumature di grigi e marroni.

Tutta la linea immaginata da Nadège Vanhee-Cybulski è giocata in bilico fra tradizione e modernità attingendo ai grandi classici della sartorialità francese ma con un occhio sempre puntato alla contemporaneità.

Si rende omaggio anche all’artigianato francese, specialmente per la pelletteria, tutta lavorata rigorosamente a mano e non solo per scarpe e borse ma anche per capispalla, pantaloni, gonne. Che però si volgono a un minimalismo molto grafico di stampo decisamente Nineties.

Che gli anni Novanta abbiano trovato la loro via per tornare in maniera massiccia e definitiva ormai è cosa ben nota, meno ovvio è riuscire ad attualizzare quel che rischiava di apparire solo come il ritorno a una piattissima banalità. Hermès ci riesce.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply