Haute Couture Spring 2020: Dior

Share Button

Maria Grazia Chiuri ha collaborato con l’artista femminista Judy Chicago per la nuova collezione Haute Couture Spring 2020 che ha immaginato per Christian Dior. L’idea di fondo era quella di raccontare la donna-dea di tradizione pagana che la storia dell’arte occidentale e patriarcale ha tentato (riuscendoci in gran parte) di eradicare.

“La relazione tra creatività e femminilità mi ha davveto toccato perché la vivo in prima persona – ha detto la stilista – e quando Judy mi ha parlato dell’idea delle dee la mia mente è corsa subito alle statue romane, a Botticelli. Il mio punto di vista è più italiano.”

La moda e la sua strettissima relazione con il corpo si presta perfettamente a veicolare un messaggio femminista e Maria Grazia Chiuri lo frequenta già da tempo ma con questa collezione ha voluto fare un passo oltre. La chiave? I pepli greco-romani con i loro drappeggi che sottolineano la figura femminile.

Le dee di Dior incedono in sandali romani drappeggiate in lussuose tuniche d’oro e chiffon che si spartiscono la scena e creano capi dal fascino senza tempo eppure così profondamente moderni che subito se ne riconosce la contemporaneità.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply