Lo showroom virtuale di Balmain

Share Button

Sono stati pesanti gli effetti del coronavirus sulla moda e ancora molte maison si stanno domandando se sia il caso di organizzare una sfilata dal vivo o se cogliere l’occasione per ripensare di sana pianta la comunicazione. Ci sta pensando anche Balmain che ha creato il suo primo showroom virtuale.

L’obiettivo è quello di presentare le nuove collezioni tramite sfilate digitali e negozi online interattivi che permettono di godersi un’esperienza immersiva nel mondo della maison anche quando la relazione diretta per vari motivi non può avere luogo.

L’idea di Balmain è quella di miscelare insieme l’esperienza del negozio reale con quella dell’e-commerce favorendone l’incontro e rendendo il cliente non più spettatore ma attore che partecipa direttamente all’esperienza creativa prima di acquistare i propri capi preferiti.

Non è più solo un negozio online, infatti, ma una vera e propria realtà parallela alla quale affidarsi per farsi trasportare in una dimensione piena di suggestioni, ispirazione e creatività. È lo stesso Olivier Rousteing, direttore creativo di Balmain, a ricevervi al 44 di rue François 1er a Parigi, lo stesso indirizzo dove Pierre Balmain nel 1945 diede inizio alla maison. Ma si tratta di una replica in 3D del direttore artistico, è ovvio. Così come di tutti gli spazi.

Le modelle virtuali sfilano indossando la linea Resort 2021 e ogni capo è accompagnato da una scheda tecnica che ne svela ogni dettaglio, dall’ispirazione all’esecuzione. Così è possibile anche acquistare direttamente ogni outfit che ci piaccia.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply