MX Project di Gucci, la moda si fa gender-fluid

Share Button

Chi si ricorda quella vecchia puntata di Friends in cui Rachel convince un inizialmente sospettoso Joey a indossare una tracolla da uomo? È subito a quell’episodio che abbiamo pensato scoprendo la nuova collezione speciale di Gucci.

Si chiama Gucci MX Project e intende rispondere alla richiesta di persone non-binarie di accessori in cui possano riconoscersi, che possano utilizzare senza sentirsi ingabbiati in categorie di genere che non condividono.

L’industria della moda inizia a farsi attenta all’approccio gender-fluid e quel che 20 anni fa avrebbe potuto apparire bizzarro – Joey con la borsetta – oggi è finalmente non solo accettabile ma anche promosso dalla moda stessa.

Gucci ha accolto da anni l’idea di proporre una moda che non è più soltanto unisex ma per l’appunto gender-fluid, che tiene conto della non-binarietà. Con la nuova linea intende porre ancora più l’accento sull’espressione di sé libera da preconcetti e categorie che ingabbiano anziché definire.

Di recente la maison ha rilanciato la sua borsa Jackie 1961 in chiave maschile facendola sfilare sulla passerella per lui e ha reintrodotto numerose altre borse iconiche con un’attitudine decisamente genderless. E una speciale ad campaing la racconta.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply