PFW pe 2021: Christian Dior

Share Button

A prima vista abbiamo creduto di trovarci davanti a una passerella di Etro invece era Dior a sfilare con capi dall’ispirazione decisamente esotica – nelle stampe e nei colori, se non nei modelli. Maria Grazia Chiuri ha deciso di cambiare orizzonte proponendo un modo nuovo di vivere la moda in una dimensione che sappia coniugare il desiderio di altrove e la necessità di una dimensione più domestica.

Così è andata in scena una collezione primavera estate 2021 assai pragmatica, anche se non priva di qualche tratto sognante. La silhouette si rinnova e diventa più morbida raccontando il momento che stiamo vivendo, il bisogno di ritmi più rilassati e consapevoli, incentrati su di sé, verso l’interno anziché proiettati all’esterno.

Le camicie si fanno lunghe tuniche, i pantaloni diventano più morbidi, le scarpe sono sandali di ispirazione antica Roma. Compare anche tanto Paisley, colori caldi e avvolgenti che sulle prime parrebbero quasi più autunnali, quindi decisamnete cozy come l’ispirazione cardine della collezione intera.

In questo momento, ha spiegato la stilista, gli abiti non rappresentano più uno strumento di dialogo con gli altri ma un modo per esprimere la propria relazione con se stessi. E non potremmo essere più d’accordo.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply