PFW pe 2021: Isabel Marant

Share Button

È così che andrà la nostra vita da ora in poi, si chiede Isabel Marant nel corso di una Paris Fashion Week molto poco partecipata – in senso classico, da un vero pubblico – e in più con la pioggia. Come allestire una sfilata in questo modo? Con un video.

In fondo è un’opportunità, continua la stilista. Che riparte da Donna Summer. E così la collezione diventa un evento che somiglia a un night club con una colonna sonora perfettamente adeguata e capi in passerella pieni di scintillio.

La silhouette però rimane riconoscibile, è innegabile che Isabel Marant rimanga fedele a se stessa anche quando si orienta verso gli anni Ottanta e il mondo di Manhattan lasciando da parte l’orizzonte parigino e il (pressocché) total black. In ogni caso un tocco di Paris Saint Germain c’è sempre.

L’approccio è super casual, con un tocco molto sporty che si sposa al clubwear fatto soprattutto di colorblock, tessuti lamé e pelle. Ma c’è spazio anche per i jeans e certi colori vivi come i toni del rosso e del viola. Pronti per il dancefloor?

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply