HM Loop ricicla il tessuto già prodotto anziché produrne altro

Share Button

L’impegno verso la moda sempre più sostenibile riguarda tutti, sia noi consumatori che i produttori stessi e non sono soltanto le grandi maison a investire nella ricerca di processi produttivi dal minore impatto ambientale. HM per esempio porta avanti da anni una campagna di riciclo di tessuti. Oggi fa un altro passo con l’iniziativa Loop.

Il riciclo del tessuto di capi danneggiati non impiegherà più processi lunghi e costosi in termini di risorse in favore di una soluzione più ecologica: si ricicla il materiale già prodotto senza contaminare le acque e ricorrere a tinte chimiche producendone di nuovo.

È una scelta che parte anche dal desiderio di produrre meno tessuti a monte trattando i materiali già esistenti e non più utilizzabili nella loro forma. Insomma, usiamo le eccedenze già prodotte anziché produrre di nuovo, da zero.

Il procedimento comprende vari stadi. Il primo è quello di disfare il tessuto del capo originario, che poi si lava e si mescola a fibre vergini per ridargli robustezza. In seguito si procede con cardatura e filatura classiche per ottenere il nuovo filato da cui partire e ricominciare il ciclo.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply