Hermès autunno inverno 2021-22

Share Button

Nadège Vanhee-Cybulski è convinta che sia importante mantenere lo spirito dell’esperienza live quando si tratta di sfilate, anche se al momento sono assolutamente vietate. Uno show ha un’adrenalina tutta sua che, anche se vissuto, a distanza permea attraverso lo schermo.

In un certo senso siamo d’accordo, anche se non sarà mai come assistere dal vivo a un evento. La sfilata di Hermès per la linea autunno inverno 2021-22 è dunque andata in scena regolarmente, ma senza pubblico e trasmessa in streaming.

Aperta da una performance con la coreografia di Madeline Hollander a New York ma ambientata a Parigi, si è conclusa a Shanghai con un’altra esibizione di danza, stavolta di fronte a un pubblico presente sul posto.

E gli abiti? In tutto questo rischiano di passare sotto silenzio dal momento che è davvero un evento eccezionale una sfilata concepita in questo modo, di questi tempi. In passerella ha vinto l’essenzialità, sia nella palette che nei tagli, volutamente realistici e portabili. Perché “è urgente tornare a vivere”, ha detto la stilista.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply