Gucci Overture

Share Button

È Glen Luchford a firmare sia gli scatti che lo short movie che raccontano la nuova collezione Overture di Gucci. Uno sguardo deciso al futuro ma un occhio anche al passato emergono da questa ad campaign che richiama atmosfere viste nella collezione autunno inverno 2015. Perché? Perché quella fu la prima firmata da Alessandro Michele che da qualche tempo è in vena di nostalgiche rievocazioni.

Una vera e propria rassegna della visione Gucci che ha costruito negli ultimi sei anni l’abbiamo vista nel corso della mostra Garden Archetypes e spunti del passato recente fanno capolino anche qui. Se fossimo maliziosi penseremmo che si stia preparando a lasciare la maison, ricapitolando il suo lavoro. Ma speriamo vivamente di no.

Il racconto: un gruppo di amici si muove tra le spiagge di Los Angeles e i tetti dei suoi palazzi, si rilassa a bordo piscina o intraprende un viaggio su una lunghissima autostrada deserta. Lo scopo è raggiungere un cinema drive-in dove si proietta Ouverture Of Something That Never Ended, una mini serie in 7 parti di Gus Van Sant e Alessandro Michele che a Novembre 2020 presentò la nuova collezione.

Il cerchio si chiude da un inizio a un altro, dal 2015 al 2021, fino alla circolarità del film proiettato dentro un altro film. E ovviamente tutti i personaggi indossano i capi dell’ultima collezione della maison, perché lo scopo ultimo è proprio quello di presentare la linea.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply