La linea genderless di Harris Reed e Etro

Share Button

Gli ingredienti sono due, anzi tre: la maison Etro con le sue sete stampate; Harris Reed che ci mette lo zampino con un tocco di stile personale; la scelta di proporre una collezione genderless. E voilà, il risultato è da paura.

Lo stilista Harris Reed è ben noto per le sue scelte sempre gender fluid che non tengono conto del binarismo uomo-donna ma propongono pezzi adatti a chiunque, a prescindere dalla propria identità di genere. L’approccio genderless d’altronde sta conquistando sempre più la moda. Ma bisogna pur dire che uno stile spesso in bilico tra elementi maschili e femminili fa parte da sempre della filosofia di Etro. È stato facile unire le due istanze.

La collezione che viene fuori da questa partnership è molto bella, fatta soprattutto di camicie di seta stampata, a tinte accese oppure più classiche ma sempre mixate ad hoc nelle stampe più iconiche di casa Etro. Stampe e tessuti provengono infatti dagli archivi della maison italiana mentre lo stile è quello tipico di Harris Reed che ha voluto sperimentare anche con qualche capo diverso, come il pantalone a zampa. Questa linea piacerà moltissimo ai Maneskin, scommettiamo?

“Quando Harris Reed ci ha contattato per collaborare con noi su questo progetto speciale, non avevo dubbi. – da detto Veronica Etro – Harris è un designer giovane e talentuoso che trasmette messaggi meravigliosi con il suo lavoro e sono stata felice per la possibilità di unire la nostra ricerca tessile e il nostro gusto nel colore al suo approccio innovativo. Inoltre, amo l’idea di dare una nuova vita ai tessuti trasformandoli in creazioni esclusive one¬-of-a-kind.”

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply