Haute Couture Spring 2022: Dior

Share Button

A Maria Grazia Chiuri il metaverso di cui tutti parlano non interessa e lo dice chiaramente, a parole ma anche con la nuova collezione Haute Couture Spring 2022 appena presentata per Dior. Una collezione fatta di connessione, relazioni umane e ritorno alla collaborazione tra le persone.

Dopo molta distanza, ancora in parte imposta, e relazioni umane più caute e dilatate nel tempo e nello spazio, la stilista aveva bisogno di raccontare quanto sia importare per lei dare valore alle persone e metterle in relazione.

Ecco perché tutta la linea punta sul lavoro certosino e la collaborazione tra expertise. La semplicità delle lane candide che danno vita a pantaloni fluidi e tuniche lunghe ai piedi si sposa a capi più ingegneristici dove i singoli elementi sono uniti insieme da un lavoro di ricami.

Sì, ha voluto specificare Chiuri, il ricamo è anche costruttivo e non solo decorativo. Su alcuni capi è proprio il ricamo a tenere insieme ogni cosa e non si tratta affatto di un orpello aggiuntivo sul capo già confezionato.

A dimostrarlo non solo i capi in passerella ma anche uno stupefacente arazzo creato da Madhvi e Manu Parekh e realizzato a mano dalle allieve di Chanakya, una scuola indiana che insegna alle donne tecniche tradizionali come il ricamo. Ci sono volute 380 artigiane e 280.000 pre di lavoro per crearlo. Lavorando insieme. Con le mani, fianco a fianco. Altro che metaverso.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply