Womanlifestyle

VeryCool la felpa di Zara con i baffi

Una volta qualcuno mi disse che i baffi sono prerogativa dei Carabinieri e delle suore. Così, mentre negli anni ho continuato ad osservare le suore con curiosità per cercare di capire se abbiano o meno i baffi, questi si sono trasformati da elemento di imbarazzo- almeno per noi donne- a vero e proprio oggetto cult da sfoggiare con disinvoltura non sul labbro superiore, ma su collane, bracciali, anelli, t-shirt e, perché no, sul bavero del blazer.

Tra le interpretazioni del trend che più mi hanno convinto c’è la felpa di Zara in grigio melange con baffi stilizzati stampati su tutta la superficie.

Bella e super glam, perfetta per sfoggiare i baffi con disinvoltura ed un pizzico di ironia.

 

Trend Lifestyle// Tornano le microbag

Qualche giorno fa mi sono imbattuta in un articolo di Vogue.it nel quale si parlava del ritorno in auge delle tracolle micro. Un revival del quale si sentiva la mancanza e che, dopo anni di clutch a tutta forza- anche di giorno- viene in soccorso di chi desidera essere liberata dall’inconveniente delle mani perennemente occupate.

Dopo un’accurata ricerca sul web mi sono resa conto di quanto questo trend sia capillarmente diffuso e seguito con entusiasmo tanto dalle più celebri style icon- Alexa Chung non si separa mai dalla sua tracolla- quanto dalle fashion blogger più seguite come l’italiana Eleonora Carisi. Le mie preferite sono squadrate e rettangolari, eleganti come una Chanel, ma anche spartane e dall’allure vitage come la versione decisamente low cost che ho acquistato un secolo fa da H&M e che abbino sempre al trench nero rubato dall’armadio di mia sorella e stringate maschili con frangia sul davanti, un outfit capace di farmi sentire sempre perfetta, ma non costruita, semplice, ma con un tocco di personalità che non guasta mai.

Abbandoniamo, dunque, le maxi bag straordinariamente capienti, ma significativamente ingombranti e rispolveriamo quelle vecchie tracolle abbandonate da troppo tempo negli angoli più  bui dei nostri guardaroba. È tempo, ormai, di condensare i nostri kit di sopravvivenza urbana affrontando il mondo libere da pesanti zavorre.

Se poi nonostante gli sforzi, non riuscirete proprio a farci star dentro tutto il necessario, lasciatevi ispirare da Miroslava Duma che di recente ne ha sfoggiate addirittura due contemporaneamente. SEE MORE…

Alessandra’s lifestyle// Una domenica di novembre a Crotone

Vivere in una cittadina del Sud d’Italia bagnata dal mare, è sempre stato un privilegio per me.  Le belle stagioni durano a lungo ed alcune volte si presentano all’improvviso regalandoci giornate calde e piacevoli anche in pieno inverno. Domenica scorsa, ad esempio, il termometro segnava 28 gradi, il mare era calmo ed azzurro come non mai ed il trench un accessorio inutile da lasciare a casa senza remore.

Ne ho approfittato per tirar fuori dall’armadio alcuni tra i nuovi acquisti che erano rimasti relegati nei cassetti perché in attesa di una buona occasione per essere indossati.

Probabilmente in foto riconoscerete i jeans Benetton della linea PinUp di cui vi avevo parlato qualche tempo fa, perfetti per essere indossati con i miei stivaletti Bullboxer neri dall’allure anni ’70 che, grazie al maxi plateau, mi regalano tantissimi centimetri in più garantendo comunque una buona stabilità. In foto non li vedrete- proprio per questo motivo, dopo il salto ne troverete un primo piano che li mostra nel dettaglio- perché mi piace l’idea di portare i pantaloni lunghissimi, lasciando che coprano totalmente la scarpa. Piccolo trucchetto al quale ricorro per far sembrare le gambe più lunghe non potendo contare su una statura da top model.

Ho completato poi il mio outfit con t-shirt animalier color mattone di Terranova e cardigan in cotone di Pimkie, il mio capo passepartout del momento (praticamente lo uso con tutto).La borsa, invece, è la mia preferita del momento (anche di questa vi ho parlato qualche tempo fa) tanto da usarla anche quando, in realtà, sarebbe meglio optare per altro- come in questo caso, ahimè!  SEE MORE…

Soisire Soiebleu rifà il look alle classiche sneakers

Rielaborare un accessorio cult in chiave diversa a volte può sembrare rischioso, quando poi l’accessorio in questione è la sneakers, emblema da sempre dello stile casual, i risultati potrebbero essere disastrosi. Il rischio, però, non ha mai frenato i designer che sempre più numerosi si prestano a rivisitare la scarpa più amata al mondo per la gioia dei suoi estimatori. Il 2012, poi, ha concesso un ampio margine alla fantasia degli stilisti che si lanciano con ottimi risultati nell’impresa di proporre l’accessorio in questione in chiave femminile.

Tra i modelli che mi hanno convinta maggiormente ci sono sicuramente quelli di Soisire Soiebleu, brand italiano che ha fatto delle sue sneakers realizzate con foulard vintage il suo cavallo di battaglia.

Mi piacciono perché sono sofisticate, esclusive e formali, ma anche sorprendentemente comode. Nella mia scarpiera, infatti, dalla scorsa primavera non manca un paio delle loro scarpe che calzo volentieri anche quando esco per una lunga passeggiata senza mai passare inosservata. (Sì, ok, so che siete curiose, dopo il salto troverete la foto).

Per l’autunno inverno 2012/ 2013, Soisire Soiebleu ha ampliato la gamma di modelli, adattandoli alla stagione fredda. I colori, infatti, si fanno più scuri e naturali, mentre la sovrapposizione di organza aiuta a renderli omogenei senza alterarli.  SEE MORE…

Swiss Chriss Fall Winter 2012/ 2013

Tra le proposte per la stagione fredda ho trovato particolarmente accattivanti quelle del brand svizzero Swiss Chriss, un brand del quale ho avuto modo di parlarvi in passato e del quale non finirò mai di esaltarne a qualità.

Dopo aver utilizzato il mio coat verde acido in lana durante le giornate più fredde dello scorso inverno, non posso esimermi dal confermare quanto già detto: si tratta di capi di ottima qualità, realizzati in fibre naturali capaci di proteggere dalle temperature rigide senza rinunciare a quel giusto tocco glam che non guasta mai.

Anche per l’autunno inverno 2012/ 2013 Swiss Chriss propone una collezione fatta di capispalla caldi e casual declinandoli in nuance naturali quali il grigio, il nero, ma anche il marrone, il ruggine (vero colore dell’anno!) ed il bianco. Lo stile è quello tipico del brand: decisamente urban, volontariamente causal perfetto per le ragazze che vanno a scuola o all’università, ma anche per chi va in ufficio e non ha voglia di rinunciare al proprio tocco personale anche nelle occasioni più formali.

Dopo il salto, la gallery il resto della collezione Woman. SEE MORE…

I più letti del mese

I più commentati