Bubble Chair: rilassarsi in una bolla di sapone

Share Button

bubble_chair.jpg

L’idea è semplice (per modo di dire): una enorme sfera trasparente in cui la luce entra da ogni direzione e che sfrutta lo stesso sistema delle lampade a soffitto semisferiche. E’ questa la geniale idea alla base della Bubble Chair, la sedia progettata nel 1968 dal designer Eero Aarnio. Somiglia ad una grande bolla di sapone con un paio di cuscini e appesa al soffitto tramite un anello di acciaio. Il materiale utilizzato è l’acrilico, l’unico in grado di essere riscaldato e soffiato come una bolla di sapone.

E sia la forma che il materiale consentono di assorbire i suoni creando, al suo interno, uno stato di isolamento anche se ci si trova in un ambiente affollato. Di moda negli anni 70, la Bubble Chair sta tornando prepotentemente alla ribalta ed è sempre più protagonista nei video musicali, negli spot e sulle riviste di moda.

Costa circa 3.000 Euro ed è distribuita da Adelta

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply