Tavolini da salotto, come scegliere quello giusto

Share Button

Lo chiamiamo coffee table, tavolino, tavolo da salotto e in qualche caso anche side-table ma parliamo sempre di uno pezzo chiave del living. Il mercato propone una scelta enorme di tavoli per il salotto ma come scegliere quello giusto?

Ce n’è per tutti i gusti e il design contemporaneo punta sempre sul minimalismo di forme e materiali ma con un guizzo creativo in più che dona all’ambiente subito un carattere deciso e un tratto di personalità riconoscibile.

Adattare lo stile del tavolino all’arredo della camera è certamente la prima mossa da fare eppure si può considerare l’idea di scegliere un pezzo dissonante, del tutto incongruo nello stile, per creare un immediato punto focale nella stanza proprio lì dive si trova il fulcro del salotto.

I gusti estetici personali indubbiamente faranno la loro parte ma bisognerà tener conto nella scelta anche di esigenze particolari. In qualche caso potreste aver bisogno di spazio contenitore in più. Potete servirvene per riporre il plaid per il relax serale, libri e riviste o i telecomandi, specialmente se tenete molto all’ordine e non volete che troppi oggetti rimangano sparsi per la stanza ma vi serve che siano sempre a portata di mano. Saranno perfetti in questo caso i tavolini con cassetti, vani a scomparsa oppure a giorno.

Se invece prediligete il minimalismo più spinto potreste optare per un tavolino da salotto essenziale dall’anima di metallo e dal ripiano ridotto, giusto per appoggiare una tazza di tè, una lampada e un libro.

Volete dare alla camera un tocco trendy e ironico? Allora potreste scegliere un tavolino un po’ meno consueto, con ripiani multipli che offrono molto spazio o a forma di cavallo dalle linee più che essenziali, giusto come porta-rivista da tenere di fianco al divano.

Per chi non può rinunciare invece a esporre i libri d’arte – che non a caso si chiamano anche coffee table book – allora quello che ci vuole è un tavolo ampio, dalla superficie generosa, che possa accogliere i vostri volumi preferiti e offrire ancora lo spazio per appoggiare gli oggetti di uso comune come gli occhiali da vista o, all’occorrenza, improvvisare una cenetta davanti alla tv.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply