Louis Vuitton ai 2018-19

Share Button

In un cortile secondario di epoca napoleonica nel cuore del Louvre l’astronave di Louis Vuitton atterra con la linea autunno inverno 2018-19. Nicolas Ghesquière ha scelto di ispirarsi al diciannovesimo secolo con un tocco futuristico e il risultato è inconsueto ma interessante.

L’idea dei periodi storici in contrasto non è nuova nella moda così come non lo è il riferimento ad un futuro più o meno remoto ma il tocco borghese e lussuoso di Vuitton sposato al piglio creativo di Nicolas Ghesquière in questo caso fa scintille.

D’altronde il motivo spaziale è stato ricorrente nell’arco della carriera creativa di Ghesquière che prima o dopo sapevamo che l’avrebbe trasfuso in casa Vuitton. I dettagli costruttivi di maglie e camicie ricordano le uniformi degli equipaggi spaziali ma conservano un carattere elegantissimo.

I contrasti sono sempre efficaci, mai urlati ma sempre trattenuti entro un limite di misura e buon gusto che, nonostante lo sguardo puntato sull’innovazione, non vuole rinunciare alla classe tipica di una collezione di una grande maison francese.

Foto da Vogue

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply