T-shirt, anzi t-shot

Share Button

shotuppics_3.jpg

Abituati come siamo a buttar via un capo di abbigliamento appena mostra qualche segno di cedimento, ci risulta difficile credere che qualcuno possa acquistarne uno già rovinato volontariamente.

Eppure sembra essere diventato già vero e proprio cult l’esperimento del marchio americano Attus Apparel, che ha messo in vendita polo crivellate da colpi di fucile. Si chiamano shot-up polos e sono il risultato di uno sfogo di un gruppo di amici che, muniti di fucili, hanno pensato di passare il tempo rovinando delle t-shirt. Da vendere poi (e con successo) a 100 dollari l’una. Misteri del marketing.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply