MMD p/e 2013: Prada

Share Button

Giappone e manipolazione: sfilano sulla passerella della primavera-estate 2013 di Prada che come di consueto ci lascia a bocca aperta per le soluzioni stilistiche sempre originali, che detteranno legge ad altri e restano al di là delle tendenze ormai statuite, stabilendone di nuove.

Gli abiti sono espressione di un sogno impossibile, dice Miuccia Prada spiegando il mood dai tratti esistenziali della collezione, tra l’innocenza di un mondo lontano e perduto e una femminilità che sa servirsi della tradizione con estrema consapevolezza per esprimere se stessa. Le sue sono donne memori dell’atteggiamento di una geisha ma già passate oltre.

I modelli sono ispirati, secondo le dichiarazioni della stessa stilista, a linee anni Sessanta, che però si coniugano alle sapienti pieghe necessarie per indossare un prezioso kimono. Le stampe lo ricordano direttamente, i tessuti sono all’altezza della situazione, i colori seguono docilmente queste premesse.

Foto da Style.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply