PFW pe 2016: Christian Dior

Share Button

PFW pe 2016 dior

È qualcosa che abbiamo ribadito spesso nel corso degli anni, la mancanza di John Galliano è acuta, specialmente nelle stagioni in cui le linee disegnate da Raf Simons per Christian Dior non ci conquistano al 100%. La primavera estate 2016 è una di queste e lo diciamo con rammarico.

C’è qualcosa di bello, attento e delicato in questa collezione ma l’esuberanza dei tempi andati, forse perché più che mai stridente con questo nuovo approccio e nonostante sfiorasse spesso il kitsch, ammettiamo che ci manca. Ci manca molto.

In questa sfilata abbiamo trovato una dimensione più intima, quieta e leggiadra della femminilità, che non strilla, non eccede, non vuole farsi notare per la sua evidenza sfacciata. Lo stesso stilista ha spiegato questa scelta deliberata parlando di una moda

“più calma, serena, lontana dagli eccessi. Non ho voluto decorazioni. Pensavo al Sud della Francia, ad un arcobaleno, alle cose semplici. C’è anche un tocco vittoriano, l’ispirazione viene dal film Picnic ad Hanging Rock. Con un sottile rimando sensuale, una traccia di oscurità sottesa.”

Foto da Style.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply